Come inviare file

Vuoi prepararci il file ma non sai come prepararlo? Ecco una piccola guida che fa a caso tuo.

COLORI – FONT – PROGRAMMI

RGB e CMYK:

o    I documenti per la stampa devono essere sempre convertiti in quadricromia (CMYK).

PANTONE:

o    Quando si sceglie di stampare in uno o due colori, si suggerisce di verificare che siano presenti solo i colori prescelti, e non colori di quadricromia (es fotografie). La stampa in uno o due colori si privilegia per stampati testuali, grafici, linee e loghi lineari. Qualora venga prescelta la stampa in quadricromia, eventuali colori Pantone presenti verranno convertiti in quadricromia, con risultati che potranno essere poco fedeli al Pantone originario.

TESTI:

o    Se il testo è in nero, si consiglia di verificare che sia in nero puro, e non in quadricromia: potrebbero verificarsi piccoli fuori registro in stampa.

FONDI IN NERO:

o    Per otterere fondi in un nero più “pieno” si suggerisce, per le stampe in quadricromia, di aggiungere una percentuale di Cyano (C=50; M=0; Y=0; K=100)

FONT (caratteri):

o    Verificare che vengano allegati (quando si forniscono documenti con programmi di impaginazione es. Quark®); Laddove è possibile trasformare i font in tracciati (Illustrator®, Corel Draw®, InDesign®); Se si fornisce il documento di stampa in pdf, verificare che i font siano incorporati.

PROGRAMMI ED ESTENSIONI:

o    I file devono avere le estensioni seguenti: pdf (usare la funzione “qualità per la stampa” e verificare che gli smargini siano corretti); tiff (in quadricromia, con risoluzione e smargini indicati nelle altre schede); eps (da Corel Draw e Adobe Illustrator, con i testi in tracciato).

IMMAGINI: RISOLUZIONE E FORMATO DI STAMPA

Formati consigliati per la creazione del file di stampa sono: tiff, pdf* o jpg**

La risoluzione per la stampa tipografica deve essere rigorosamante di 300 DPI.

Accettiamo anche altri formati:

PSD, AI, EPS.

* Alcuni elementi vettoriali introdotti in questi anni generano purtroppo molti problemi nella stampa. Prima della generazione del PDF chiediamo quindi di rasterizzare tutte trasparenze e di verificare, nel caso siano presenti, che i caratteri (font) siano stati inseriti correttamente nel documento (menù file/proprietà e tabella font). Non seguire queste regole potrebbe generare risultati diversi nella stampa da noi difficilmente verificabili e di conseguenza errori a noi non ascrivibili. Da Photoshop® evitare di salvare in PDF.

** Consigliamo sempre, per questo formato, l’utilizzo di basse compressioni e quindi di alte qualità.